top of page

Come vanno i mercati 2024-27

Milano: Regina del Semestre

Nonostante il calo dovuto alle elezioni anticipate in Francia, Piazza Affari ha registrato una crescita del quasi 10% dall'inizio dell'anno, grazie alla forte performance del settore bancario. Questo risultato è significativo in un contesto europeo che ha visto Francoforte e Madrid crescere rispettivamente dell'8,9% e dell'8,3%, ma resta inferiore rispetto ai mercati di New York e Tokyo. Tuttavia, il semestre positivo è stato frenato dalle incertezze politiche e dalle preoccupazioni per l'inflazione e le politiche monetarie future.

Inflazione e Politica Monetaria

L'inflazione, che è stata una delle principali preoccupazioni per tutto il 2024, ha mostrato segnali di raffreddamento sia in Europa che negli Stati Uniti. Le aspettative di tagli dei tassi si sono ridotte, con alcuni analisti che suggeriscono che la Federal Reserve potrebbe non intervenire affatto durante l'anno. Questo ha contribuito a una certa stabilità sui mercati, con Wall Street e Nasdaq che hanno raggiunto nuovi record.

Geopolitica e Elezioni

Le tensioni geopolitiche, in particolare i conflitti in Ucraina e Medio Oriente, e le elezioni in Francia hanno avuto un impatto significativo sui mercati europei. La Borsa di Parigi ha subito un calo dell'8%, unico caso tra le principali piazze europee, a causa delle preoccupazioni per l'instabilità politica. Tuttavia, la seconda metà del 2024 rimane incerta, con le elezioni presidenziali negli Stati Uniti che potrebbero influenzare ulteriormente i mercati globali.

Volatilità e Previsioni Future

Nonostante la volatilità, molti esperti ritengono improbabile un ritorno alle turbolenze del 2011-2012, grazie agli strumenti di protezione sviluppati dalla BCE e all'assenza di movimenti politici anti-euro significativi. La stabilità relativa dell'Eurozona e la presenza di meccanismi come il TPI (Transmission Protection Instrument) della BCE contribuiscono a ridurre i rischi percepiti dai mercati.

Performance dei Titoli di Stato

I rendimenti dei titoli sovrani francesi sono aumentati, mentre lo spread OaT-Bund ha superato gli 80 punti base. In Italia, i tassi decennali dei BTp si aggirano intorno al 4%, con uno spread rispetto ai Bund tedeschi di quasi 160 punti base. Tuttavia, dopo il primo turno delle elezioni francesi, lo spread OaT-Bund è sceso da 80 a 74 punti base, indicando una momentanea riduzione delle preoccupazioni del mercato.

Conclusioni

Per gli investitori, la situazione attuale dei mercati richiede un'attenta valutazione delle condizioni politiche ed economiche globali. La volatilità rimane un fattore chiave, ma l'assenza di crisi sistemiche e la presenza di strumenti di protezione efficaci offrono un certo grado di sicurezza. Guardando avanti, le elezioni negli Stati Uniti e le decisioni delle banche centrali saranno i principali driver del mercato nella seconda metà dell'anno.

In sintesi, mentre il semestre passato ha offerto performance solide, le incertezze future impongono prudenza e una strategia di investimento ben ponderata.

Comments


bottom of page