top of page

Rinnova il tuo Hotel con il Rent-Back

I Vantaggi del Rent-Back per gli Albergatori

Il rent-back è una strategia finanziaria che può offrire notevoli vantaggi agli albergatori, permettendo loro di liberare liquidità senza perdere l’uso dei loro beni. Questa soluzione è particolarmente utile per chi desidera migliorare gli indici di bilancio e avere maggiore flessibilità finanziaria. Vediamo come funziona e quali sono i suoi benefici, con un esempio pratico.

Che Cos'è il Rent-Back?

Il rent-back consiste nella vendita di un bene, come un immobile o un'attrezzatura, ad una società di noleggio, per poi riacquistarlo sotto forma di noleggio operativo. In questo modo, l'albergatore ottiene immediatamente liquidità, ma continua ad utilizzare il bene come se fosse ancora di sua proprietà. Alla fine del contratto di noleggio, è possibile riacquistare la proprietà del bene attraverso il pagamento dei canoni.

Vantaggi del Rent-Back

1. Miglioramento del Capitale Circolante

Sostituendo un asset immobilizzato con liquidità, l'azienda può migliorare il capitale circolante netto. Questo significa avere più fondi disponibili per coprire le spese operative quotidiane, migliorando così la gestione finanziaria dell’albergo.

2. Nessuna Esposizione del Debito in Centrale Rischi

Il debito verso la società di noleggio non viene registrato nella centrale rischi di Banca d’Italia, né nel passivo del bilancio aziendale, salvo che l’azienda applichi i principi contabili IFRS. Questo consente di mantenere un profilo creditizio più pulito.

3. Miglioramento della PFN e del Rating Bancario

L’incremento della liquidità senza un corrispondente indebitamento verso le banche migliora la posizione finanziaria netta (PFN). Questo può tradursi in un miglioramento del rating bancario, facilitando l’accesso a ulteriori finanziamenti in futuro.

4. Capacità di Gestire l'EBITDA e le Politiche Fiscali

Se il valore di vendita differisce dal valore contabile netto, è possibile influire su plusvalenze o minusvalenze, con effetti sull'EBITDA. Inoltre, se la durata del contratto di noleggio è inferiore al piano d’ammortamento, è possibile accelerare i costi, riducendo l’imponibile fiscale.

Un esempio Pratico?

Immaginiamo un albergatore che possiede una struttura dal valore di 1 milione di euro. Questo immobile rappresenta un capitale immobilizzato, non liquido. Con il rent-back, l'albergatore vende l’immobile ad una società di noleggio per 1 milione di euro e contestualmente stipula un contratto di noleggio operativo che gli consente di continuare a gestire l’hotel come sempre.

Con questa operazione, l'albergatore ottiene subito 1 milione di euro in liquidità, che può utilizzare per rinnovare le camere, migliorare i servizi o espandere l’attività. Al contempo, non deve preoccuparsi di indebitarsi ulteriormente con le banche, né di peggiorare il suo rating creditizio.

Conclusione

Il rent-back rappresenta una soluzione versatile e vantaggiosa per gli albergatori che desiderano migliorare la propria situazione finanziaria senza rinunciare all'uso dei propri beni. Questa strategia permette di trasformare beni immobilizzati in liquidità immediata, migliorare i bilanci aziendali e mantenere un profilo creditizio favorevole, offrendo una maggiore flessibilità nella gestione dell'attività alberghiera.



Comments


bottom of page